Pokaż menu

Passione e voglia di aiutare gli altri: ecco perché il 94% dei medici italiani è felice

In Italia psicoterapeuti, dentisti, ginecologici, nutrizionisti e psicologi sono gli specialisti più soddisfatti del proprio lavoro. La passione (41%) e la possibilità di aiutare gli altri (18%) sono i motivi principali di tale soddisfazione, seguiti dalla realizzazione personale (14%), il riconoscimento professionale (10%) e il contatto con le persone (8%);

● Tra le condizioni meno soddisfacenti della professione i medici italiani annoverano salario e risorse non adeguate (rispettivamente 39% e 34%);

● Salario non adeguato: il maggiore motivo di insoddisfazione dei medici in Brasile (62%), Polonia (55%) e Italia (46%).

Milano, 20 marzo 2017 – Si dice che la professione medica sia una vocazione e che la gioia di aiutare gli altri sia capace di compensare gli sforzi e i sacrifici quotidiani. Lo confermano i professionisti italiani, con ben il 94% dei medici del Bel Paese che si dichiara felice di svolgere il proprio lavoro e due terzi che addirittura consiglierebbe ai propri figli di intraprendere lo stesso percorso lavorativo. La motivazione principale? La passione.

In occasione della Giornata della Felicità che ricorre il 20 marzo, MioDottore.it – una delle più grandi piattaforme al mondo dedicata alla sanità privata, specializzata nella prenotazione online di visite mediche – presenta i risultati della sua ricerca volta a scoprire il livello di felicità dei medici di differenti Paesi del mondo. In particolar modo, MioDottore.it ha voluto indagare quali categorie di specialisti sono le più felici in Italia, quali aspetti apprezzano maggiormente nella loro professione e quale è il loro grado di soddisfazione.

Chi sono gli specialisti più felici e perché?

Nel valutare la propria professione, cinque categorie mediche si distinguono in Italia come le più felici: psicoterapeuti, dentisti, ginecologici, nutrizionisti e psicologi. La passione e la possibilità di aiutare gli altri sono i motivi principali di tale soddisfazione (rispettivamente 41% e 18%), seguiti dalla realizzazione professionale (14%), il riconoscimento nel settore (10%) e il contatto con le persone (8%). In ogni caso, la maggior parte degli intervistati risulta soddisfatta della propria professione e dell’area di competenza, con l’81% che dichiara che avendo la possibilità di tornare indietro nel tempo sceglierebbe la stessa specializzazione.

I pazienti: un fattore chiave per la felicità dei medici

Ai medici italiani intervistati è stato anche chiesto di considerare quali fossero gli elementi della loro professione ad appagarli maggiormente. Senza dubbio al primo posto compare l’essere in grado di aiutare chi ha davvero bisogno di aiuto (68%) e ricevere gratitudine dai propri pazienti (44%). Altri aspetti apprezzati sono: il passaparola tra pazienti (39%), ricevere feedback positivi sui propri profili online (16%) e la fidelizzazione delle persone che negli anni continuano a rivolgersi allo stesso medico (14%).

Anche la felicità presenta degli ostacoli: salario e risorse non adeguate

Sebbene la buona valutazione che danno alla propria professione, ci sono condizioni che i medici e gli operatori sanitari italiani vorrebbero migliorare. Primo fra tutti il salario che non soddisfa più della metà degli intervistati (54%). Inoltre, il 34% degli specialisti di settore dichiara di non disporre delle risorse necessarie per svolgere il lavoro in maniera ottimale. Anche il basso riconoscimento professionale (28%) e la poca flessibilità di orario sul posto di lavoro (17%) sono aspetti che gli specialisti ritengono migliorabili.
Nonostante alcune difficoltà, la percezione che i medici italiani hanno del proprio lavoro non è così negativa: solo il 26% dichiara di sentirsi mentalmente e/o fisicamente esaurito sul lavoro, spesso a causa delle lungaggini burocratiche (51%), del salario non abbastanza elevato (36%) e dell’eccessivo numero di ore lavorative (24%).

Quanto sono felici i medici negli altri Paesi?

Gli specialisti sanitari più felici si trovano in Messico (con un livello di soddisfazione pari a 4,85 su 5, che rappresenta il livello massimo di soddisfazione), seguiti a ruota dai colleghi in Brasile (4,59) e Spagna (4,49) e dai dottori italiani (4,2) e polacchi (3,9). Se in Messico e in Italia la chiave della felicità dei dottori risiede nella passione per il proprio lavoro (rispettivamente 33% e 41%), in Brasile e Polonia conta maggiormente la realizzazione personale (33% e 27% rispettivamente).

Per quanto riguarda le condizioni lavorative migliorabili, tre paesi segnalano come primo punto il salario non adeguato: Brasile (62%), Polonia (55%) e Italia (46%). Mentre il Messico, anche registrando il maggior numero di medici soddisfatti del proprio stipendio (62%), è il paese che più lamenta la mancanza di risorse adeguate nel settore (31%).

La grande maggioranza di medici si trova d’accordo su un punto: consiglierebbero ai propri figli di dedicarsi al mondo della sanità, il Brasile in primo luogo con la percentuale più elevata (85%), poi la Spagna (84%), il Messico (75%) e l’Italia (66%), chiude infine la Polonia con il 60% degli intervistati che consiglierebbe la professione.

………………………………………

MioDottore.it

MioDottore.it è una delle più grandi piattaforme al mondo dedicata alla sanità privata specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo internazionale DocPlanner. Arrivato in Italia nel novembre 2015, ha già registrato numeri record: quasi 18.000 dottori verificati, 2.000 dottori iscritti alla piattaforma. Sviluppa servizi simili in 20 paesi in tutto il mondo, tra cui Polonia, Spagna e Turchia. Attualmente ha un organico di oltre 260 persone. Ogni mese, più di 17 milioni di pazienti visitano il sito DocPlanner.com, accedendo a un database di oltre 5 milioni di medici e specialisti.

Continua a leggere

Comunicati Stampa

  • 20 marzo 2017

    Passione e voglia di aiutare gli altri: ecco perché il 94% dei medici italiani è felice

    In Italia psicoterapeuti, dentisti, ginecologici, nutrizionisti e psicologi sono gli specialisti più soddisfatti del proprio lavoro. La passione (41%) e la possibilità di aiutare gli altri (18%) sono i motivi principali di tale soddisfazione, seguiti dalla realizzazione personale (14%), il riconoscimento professionale (10%) e il contatto con le persone (8%);

    ● Tra le condizioni meno soddisfacenti della professione i medici italiani annoverano salario e risorse non adeguate (rispettivamente 39% e 34%);

    ● Salario non adeguato: il maggiore motivo di insoddisfazione dei medici in Brasile (62%), Polonia (55%) e Italia (46%).

    Milano, 20 marzo 2017 – Si dice che la professione medica sia una vocazione e che la gioia di aiutare gli altri sia capace di compensare gli sforzi e i sacrifici quotidiani. Lo confermano i professionisti italiani, con ben il 94% dei medici del Bel Paese che si dichiara felice di svolgere il proprio lavoro e due terzi che addirittura consiglierebbe ai propri figli di intraprendere lo stesso percorso lavorativo. La motivazione principale? La passione.

    In occasione della Giornata della Felicità che ricorre il 20 marzo, MioDottore.it – una delle più grandi piattaforme al mondo dedicata alla sanità privata, specializzata nella prenotazione online di visite mediche – presenta i risultati della sua ricerca volta a scoprire il livello di felicità dei medici di differenti Paesi del mondo. In particolar modo, MioDottore.it ha voluto indagare quali categorie di specialisti sono le più felici in Italia, quali aspetti apprezzano maggiormente nella loro professione e quale è il loro grado di soddisfazione.

    Chi sono gli specialisti più felici e perché?

    Nel valutare la propria professione, cinque categorie mediche si distinguono in Italia come le più felici: psicoterapeuti, dentisti, ginecologici, nutrizionisti e psicologi. La passione e la possibilità di aiutare gli altri sono i motivi principali di tale soddisfazione (rispettivamente 41% e 18%), seguiti dalla realizzazione professionale (14%), il riconoscimento nel settore (10%) e il contatto con le persone (8%). In ogni caso, la maggior parte degli intervistati risulta soddisfatta della propria professione e dell’area di competenza, con l’81% che dichiara che avendo la possibilità di tornare indietro nel tempo sceglierebbe la stessa specializzazione.

    I pazienti: un fattore chiave per la felicità dei medici

    Ai medici italiani intervistati è stato anche chiesto di considerare quali fossero gli elementi della loro professione ad appagarli maggiormente. Senza dubbio al primo posto compare l’essere in grado di aiutare chi ha davvero bisogno di aiuto (68%) e ricevere gratitudine dai propri pazienti (44%). Altri aspetti apprezzati sono: il passaparola tra pazienti (39%), ricevere feedback positivi sui propri profili online (16%) e la fidelizzazione delle persone che negli anni continuano a rivolgersi allo stesso medico (14%).

    Anche la felicità presenta degli ostacoli: salario e risorse non adeguate

    Sebbene la buona valutazione che danno alla propria professione, ci sono condizioni che i medici e gli operatori sanitari italiani vorrebbero migliorare. Primo fra tutti il salario che non soddisfa più della metà degli intervistati (54%). Inoltre, il 34% degli specialisti di settore dichiara di non disporre delle risorse necessarie per svolgere il lavoro in maniera ottimale. Anche il basso riconoscimento professionale (28%) e la poca flessibilità di orario sul posto di lavoro (17%) sono aspetti che gli specialisti ritengono migliorabili.
    Nonostante alcune difficoltà, la percezione che i medici italiani hanno del proprio lavoro non è così negativa: solo il 26% dichiara di sentirsi mentalmente e/o fisicamente esaurito sul lavoro, spesso a causa delle lungaggini burocratiche (51%), del salario non abbastanza elevato (36%) e dell’eccessivo numero di ore lavorative (24%).

    Quanto sono felici i medici negli altri Paesi?

    Gli specialisti sanitari più felici si trovano in Messico (con un livello di soddisfazione pari a 4,85 su 5, che rappresenta il livello massimo di soddisfazione), seguiti a ruota dai colleghi in Brasile (4,59) e Spagna (4,49) e dai dottori italiani (4,2) e polacchi (3,9). Se in Messico e in Italia la chiave della felicità dei dottori risiede nella passione per il proprio lavoro (rispettivamente 33% e 41%), in Brasile e Polonia conta maggiormente la realizzazione personale (33% e 27% rispettivamente).

    Per quanto riguarda le condizioni lavorative migliorabili, tre paesi segnalano come primo punto il salario non adeguato: Brasile (62%), Polonia (55%) e Italia (46%). Mentre il Messico, anche registrando il maggior numero di medici soddisfatti del proprio stipendio (62%), è il paese che più lamenta la mancanza di risorse adeguate nel settore (31%).

    La grande maggioranza di medici si trova d’accordo su un punto: consiglierebbero ai propri figli di dedicarsi al mondo della sanità, il Brasile in primo luogo con la percentuale più elevata (85%), poi la Spagna (84%), il Messico (75%) e l’Italia (66%), chiude infine la Polonia con il 60% degli intervistati che consiglierebbe la professione.

    ………………………………………

    MioDottore.it

    MioDottore.it è una delle più grandi piattaforme al mondo dedicata alla sanità privata specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo internazionale DocPlanner. Arrivato in Italia nel novembre 2015, ha già registrato numeri record: quasi 18.000 dottori verificati, 2.000 dottori iscritti alla piattaforma. Sviluppa servizi simili in 20 paesi in tutto il mondo, tra cui Polonia, Spagna e Turchia. Attualmente ha un organico di oltre 260 persone. Ogni mese, più di 17 milioni di pazienti visitano il sito DocPlanner.com, accedendo a un database di oltre 5 milioni di medici e specialisti.

    Continua a leggere
  • 27 febbraio 2017

    Il Gruppo DocPlanner rafforza la sua posizione di leader globale

    2 milioni di visite, 5 milioni di profili di medici e di specialisti, 2.500.000 recensioni e un incremento del 155% del numero di dottori nel 2016. Questi i risultati di DocPlanner, una delle più grandi piattaforme al mondo dedicate al rapporto medico-paziente.

    Il Gruppo DocPlanner, che in Italia opera sotto il marchio MioDottore.it, ha conosciuto nel 2016 un grande successo internazionale, grazie a un altro round di finanziamenti (in 4 round sono stati raccolti 34 milioni di dollari) e alla fusione con la spagnola Doctoralia – leader di mercato in Spagna e in America Latina.

    Nel mese di giugno 2016 Mariusz Gralewski, fondatore e CEO di DocPlanner, ha dichiarato: Vogliamo diventare la più grande piattaforma di servizi medici al mondo. Abbiamo posto la massima enfasi sulla costruzione di una forte presenza a livello globale – rafforzando la nostra posizione in mercati chiave (Polonia, Turchia e Italia).- Il 2016 è stato un anno molto importante per noi. – evidenzia Gralewski –  Siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo principale che ci eravamo prefissati – quello di costruire una piattaforma globale che, in diversi mercati, metta in collegamento medici e pazienti. “I risultati raggiunti nei vari Paesi testimoniano come DocPlanner sia ormai protagonista a livello mondiale”

    Leadership Mondiale

    DocPlanner è una delle piattaforme più grandi al mondo che offre la possibilità di trovare il miglior medico a seconda delle esigenze dell’utente e allo stesso tempo di prenotare online una visita medica.

    Il servizio nasce in Polonia per svilupparsi poi in Turchia e in Italia. Dallo scorso anno, grazie alla fusione con Doctoralia – leader di mercato in Spagna e America Latina –  l’azienda è presente in 20 paesi con uffici in 4 città: Varsavia, Roma, Barcellona e Istanbul.

    Alla fine del 2016 l’organico contava 266 persone, con un aumento dell’11% rispetto al 2015.

    Dopo la fusione con la spagnola Doctoralia, DocPlanner ha raggiunto il numero di 17 milioni di utenti unici al mese, il doppio rispetto all’anno precedente. Questo è uno dei fattori che ha determinato l’aumento del numero di visite online nel corso del 2016, il 48% in più rispetto all’anno precedente. I pazienti hanno scritto più di 2,5 milioni di recensioni ai medici, più del doppio rispetto al 2015. Alla fine del 2016 il database di DocPlanner contava 5 milioni di medici e professionisti. Oltre 24.000 medici e specialisti si sono abbonati al servizio offerto da DocPlanner, di cui quasi 2.000 iscritti a MioDottore.

    MioDottore è una realtà giovane e dinamica, un’azienda in continua crescita: in un anno ha assunto oltre 100 persone e prevede di assumerne altre 100 nel corso del prossimo anno, con un piano continuativo di minimo 7 persone al mese https://www.miodottore.it/carriera.

    I numeri record della sezione Domande e Risposte

    Il gruppo si è posto l’obiettivo di essere riconosciuto – soprattutto da parte dei pazienti – come fonte affidabile di informazioni su medici e su questioni legate al mondo della salute. Per questo motivo è stata creata la sezione “Domande e Risposte”, alla quale solo nel 2016 sono state inviate circa 100.000 domande (con un incremento del 313% rispetto al 2015).

    Un grande potenziale per la digitalizzazione dei servizi sanitari

    Ogni mese, dei 4 miliardi di visite mediche effettuate in Europa, meno dell’1 % viene prenotato con sistemi digitalizzati. Dall’altra parte, le piattaforme legate al mondo della salute stanno ottenendo di anno in anno sempre più popolarità: si registra che oltre il 60% dei pazienti vorrebbe prenotare online una visita medica.

    I pazienti apprezzano la disponibilità dei dottori, la descrizione del loro profilo e della loro formazione e, allo stesso tempo, l’accesso ai calendari online come forma di prenotazione delle visite mediche.

    La fiducia dei pazienti nei confronti dell’azienda sta crescendo, come dimostrato dall’incremento costante del numero di utilizzatori e clienti della piattaforma nei diversi Paesi.

    Tutto ciò costituisce un enorme potenziale, che DocPlanner intende utilizzare. Un gruppo che ha le sue origini in Polonia e opera attraverso diversi siti in una ventina di mercati.

    DocPlanner offre soluzioni innovative che riducono i tempi d’accesso ai servizi, eliminano le liste d’attesa e permettono non solo di programmare online le visite mediche con i dottori, ma anche di sottoporre domande tramite il sito e la app.

    I risultati della società, a livello sia locale che globale, dimostrano che la direzione scelta è quella corretta. Nel futuro di DocPlanner è facile immaginare ulteriori incrementi nelle principali aree di attività e un rafforzamento della posizione di leader internazionale nella prenotazione online di visite mediche.

     

    Continua a leggere
  • 6 dicembre 2016

    DocPlanner completa la fusione con Doctoralia: nasce MioDottore.it!

    Le due più grandi aziende al mondo nel settore delle prenotazioni online di visite mediche, DocPlanner e Doctoralia, completano la fusione iniziata lo scorso giugno dando vita a un nuovo portale nel mercato italiano: MioDottore.it.

    Un nuovo logo, una nuova immagine coordinata, ma soprattutto un nuovo sito sul mercato italiano per pazienti e dottori (attuali e futuri) del gruppo nato dalla fusione di DocPlanner e Doctoralia.

    In soli 12 mesi dall’apertura già 1.500 dottori hanno aderito al servizio: il portale è destinato a crescere in maniera esponenziale nei prossimi mesi, consolidando sempre più la sua posizione di leader di mercato.

    Il marketplace mette in comunicazione dottori e pazienti per quanto riguarda la ricerca di medici specialisti e la prenotazione on-line di visite mediche, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma non solo:

    la sezione Domande e Risposte è stata ampliata, è stato lanciato il nuovo servizio di segreteria telefonica e anche il blog proporrà aggiornamenti sempre più frequenti.

    MioDottore.it si pone quindi sul mercato come una piattaforma che offre non solo servizi, ma anche contenuti di elevato livello medico-scientifico.

    “Per il lancio del nuovo sito frutto della fusione abbiamo scelto un nome intuitivo e riconoscibile da parte degli utenti, – spiega Luca Puccioni, Country Manager di MioDottore.it – il logo, i colori e il lettering rimandano a quelli corporate di DocPlanner, per creare continuità e unicità con il gruppo internazionale. Siamo sicuri che questa nuova piattaforma, ricca di nuove funzionalità, sarà ben percepita e apprezzata sia dai dottori sia dai pazienti – continua Puccioni – e si confermerà punto di riferimento nel mercato dell’healthcare italiano.

     

    ***

    DocPlanner

    DocPlanner è uno dei più grandi marketplace sanitari e permette ai pazienti di trovare un dottore, leggere le opinioni degli altri pazienti e prenotare online una visita medica. Con base in Polonia, è attivo su scala globale in 25 Paesi. Al momento la società conta 260 persone distribuite tra gli uffici di Varsavia, Istanbul, Barcellona e Roma. Ogni mese nel mondo oltre 18 milioni di pazienti visitano DocPlanner e cercano un medico tra gli oltre 1,2 milioni profilati.

    Doctoralia

    Doctoralia è una delle piattaforme leader al mondo nel booking online di visite mediche e mette in collegamento i professionisti della salute con i pazienti, trasformando e migliorando le relazioni tra medico e paziente. Doctoralia offre strumenti che aiutano a incrementare la presenza online dei professionisti della salute, aiutandoli a trovare più pazienti e a gestirli in maniera migliore. Dall’altro lato, permette alla sanità privata di essere più facilmente accessibile da parte dei pazienti, offrendo loro uno spazio dove fare domande, commentare e trovare il professionista migliore a seconda delle proprie esigenze. Doctoralia conta 9 milioni di utenti mensili ed è disponibile in 20 paesi tra cui Spagna, Brasile, Messico e Argentina.

     

    Continua a leggere
  • 8 novembre 2016

    Docplanner a supporto della raccolta fondi di Movember

    Docplanner, azienda multinazionale leader nel settore del booking online di visite mediche, sostiene la fondazione Movember e la sua campagna di raccolta fondi per la ricerca su tumore della prostata, tumore ai testicoli e disturbi mentali.

     

    Movember è una associazione benefica che si occupa tutto l’anno della salute maschile, sostenendo la ricerca sulle principali cause di mortalità precoce tra gli uomini.

     

    Dal 2/11/2016 è possibile effettuare una donazione a Movember attraverso un pulsante sulla home page di Docplanner.it . Sul blog di Docplanner è già stato inoltre pubblicato un articolo a supporto della campagna da parte del Dott. Raffaele Canonico, medico sportivo e nutrizionista del Napoli Calcio, con consigli e suggerimenti per ritrovare la forma fisica attraverso una alimentazione sana e un piano di allenamento di corsa.

     

    Docplanner pubblicherà nel corso del mese di Novembre ulteriori articoli sui propri canali di comunicazione, approfondendo le patologie per le quali Movember finanzia la ricerca (tumore della prostata, tumore ai testicoli, disturbi mentali). L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e della cura della salute maschile, contribuendo a diffondere il progetto e l’attività di Movember in Italia.

     

    Maggiori informazioni sono disponibili in questo articolo.

     

    Continua a leggere
  • 18 ottobre 2016

    DocPlanner apre la nuova sede romana, un loft tra creatività e innovazione

     

    DocPlanner.it, piattaforma dedicata alla sanità privata e specializzata nella prenotazione online di visite mediche, è entrata in Italia nel Novembre 2015 ed è attiva nelle città di Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Firenze e Catania.

    Il portale funziona come un vero e proprio marketplace dove gli utenti possono cercare on-line un medico basandosi su parametri legati alla specializzazione, alla disponibilità, alla geolocalizzazione e alle recensioni lasciate da altri pazienti, il tutto nel totale rispetto della privacy. Una volta identificato il medico, l’utente può prenotare una visita con un servizio attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 avendo la certezza che il calendario sia sempre aggiornato e tenga conto delle reali disponibilità del dottore.

    Dal 3 ottobre DocPlanner ha inaugurato la nuova sede dell’Headquarter italiano, in Viale Castro Pretorio a Roma, un loft industriale con un tocco di giungla metropolitana e i colori corporate bianco e azzurro a fare da sfondo alle silhouettes di corpi stilizzati.

    Dietro l’arredamento e l’allestimento delle sale c’è la voglia di essere creativi e innovatori in un settore, quello della sanità privata applicata al digitale, che è in continua e rapida evoluzione.

    Lo sa bene il team giovane e dinamico che DocPlanner ha messo insieme da pochi mesi e che ormai ha raggiunto quasi 50 persone, suddivise nei dipartimenti sales, customer success, risorse umane e marketing e comunicazione.

    “Penso che alla base del successo di start up straniere e globali come DocPlanner ci siano ragazzi giovani e motivati – sostiene Luca Puccioni, Managing Director di DocPlanner.it – come quelli che abbiamo avuto la fortuna e la capacità di selezionare fino ad oggi. La passione per il proprio lavoro e la convinzione di far parte di un progetto ambizioso come quello di avvicinare sempre di più gli utenti al digitale anche in ambito healthcare sono leve fondamentali per crescere e maturare sia a livello personale che lavorativo, noi ci crediamo e vediamo che anche medici e utenti che utilizzano la nostra piattaforma ad oggi sono molto soddisfatti del servizio offerto ”.

    DocPlanner sta crescendo, non perdete tutte le novità e le posizioni aperte su https://www.docplanner.it/carriera .

     

    Continua a leggere
  • 10 ottobre 2016

    DocPlanner, piattaforma n.1 al mondo dedicata alla sanità privata, offre 6 borse di studio destinate a studenti italiani

    DocPlanner.it è una piattaforma dedicata alla sanità privata e specializzata nella prenotazione online di visite mediche, entrata in Italia nel Novembre 2015 e attiva nelle città di Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna e Catania. Il portale fa parte del gruppo internazionale DocPlanner che opera in 25 paesi in tutto il mondo. Ogni mese gli utenti, con oltre 450.000 pagine viste, si rivolgono a DocPlanner.it effettuando ricerche tra gli oltre 100.000 medici profilati.

    Il portale funziona come un vero e proprio marketplace dove gli utenti possono cercare on-line un medico basandosi su parametri legati alla specializzazione, alla disponibilità, alla geolocalizzazione e alle recensioni lasciate da altri pazienti, il tutto nel totale rispetto della privacy. Una volta identificato il medico, l’utente può prenotare una visita con un servizio attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 avendo la certezza che il calendario sia sempre aggiornato e tenga conto delle reali disponibilità del dottore.

    In un’ottica di CSR DocPlanner.it ha deciso di offrire 6 borse di studio con l’obiettivo di fornire a studenti meritevoli materiale educativo che possa essere utile nel corso dei loro studi.

    Le borse di studio sono destinate a 3 studenti di primo livello e 3 studenti di secondo livello/master che stanno già studiando o hanno intenzione di studiare in Italia e sono ripartire come segue: 1° 1.000 Euro, 2° 500 Euro, 3° 250 Euro.

    Requisiti per la partecipazione

    • Cittadinanza italiana
    • Data di nascita successiva al 15 Ottobre 1986
    • Diploma di Scuola Superiore o di Laurea di Primo Livello
    • Lettera di accettazione da parte dell’Università italiana o copia della tessera studentesca
    • CV
    • Lettera di motivazione
    • Lettera di raccomandazione da parte di professori/datori di lavoro

    Criteri di valutazione

    • Calcolo della media (scala da 1 a 100 punti)
    • Controllo della lettera di accettazione o della tessera studentesca
    • CV (scala da 1 a 100 punti)
    • Lettera di motivazione (scala da 1 a 100 punti)
    • Lettere di raccomandazione (scala da 1 a 50 punti per ogni lettera)

    Il numero massimo di punti che possono essere ottenuti da uno studente è 400.

    I 3 studenti di primo livello e i 3 studenti di secondo livello/master con il punteggio più alto riceveranno una borsa di studio.

    Il team di DocPlanner.it, insieme a un medico e a un professore iscritti alla piattaforma, si occuperà della raccolta e della valutazione del materiale inviato dagli studenti.

    In caso ci siano studenti che ottengano lo stesso numero di punti, DocPlanner.it si riserva il diritto di scegliere i vincitori in maniera casuale.

    Il materiale dovrà essere inviato alla mail: scholarship@docplanner.com entro il 30.09.2016 e i vincitori saranno resi noti sul sito DocPlanner.it il 17.10.2016.

    Continua a leggere
  • 7 giugno 2016

    DocPlanner, la più grande piattaforma europea dedicata alla sanità privata, ottiene un finanziamento da 20 milioni di dollari e si fonde con Doctoralia

    DocPlanner.com, piattaforma dedicata alla prenotazione online di visite mediche, ha ottenuto un nuovo round di investimento di Serie C guidato da Target Global, ottenendo 20 milioni di dollari. Hanno contribuito al round di investimento anche ENERN Investments e EBRD. Inoltre la società diventerà la più grande piattaforma al mondo dedicata alla prenotazione online di visite mediche attraverso la fusione con Doctoralia.com, un competitor con base in Spagna. I fondi contribuiranno anche all’espansione in altri mercati internazionali e al successivo sviluppo di sistemi di gestione online e di soluzioni software da parte dell’azienda.   (altro…)

    Continua a leggere
  • 13 maggio 2016

    DocPlanner.it arriva a Bologna e inaugura la sezione Domande e Risposte

    La più grande piattaforma globale esclusivamente dedicata alla sanità privata è appena arrivata anche a Bologna e ha da poco inaugurato un’interessante sezione Domande e Risposte.

    DocPlanner è l’unica realtà attiva in 25 paesi distribuiti tra Europa, Sudamerica e Asia con uffici a Varsavia, Budapest, Istanbul e Roma. (altro…)

    Continua a leggere
  • 13 aprile 2016

    DocPlanner.it registra una crescita del 49% nell’ultimo mese e rinnova la sua App

    La più grande piattaforma globale esclusivamente dedicata alla sanità privata sta consolidando la sua presenza sul mercato italiano e ha appena rilasciato una nuova versione della sua Application, destinata a medici e pazienti.

    DocPlanner è l’unica realtà attiva in 25 paesi distribuiti tra Europa, Sudamerica e Asia con uffici a Varsavia, Budapest, Istanbul e Roma.

    (altro…)

    Continua a leggere
  • 16 marzo 2016

    DocPlanner.it arriva in Italia e si appresta a diventare leader nel mercato della sanità privata

    La più grande piattaforma globale esclusivamente dedicata alla sanità privata è entrata alcuni mesi fa in Italia e sta già registrando numeri molto interessanti.

    Nata nel 2010 da un’idea dell’imprenditore Mariusz Gralewski – già fondatore del più grande social network professionale polacco GoldenLine.pl – DocPlanner ha suscitato sin dall’inizio l’interesse degli investitori stranieri. (altro…)

    Continua a leggere

Contatto per media

ufficiostampa@miodottore.it

DocPlanner.it
Piazza Cinque Giornate 10 Cap 20129
Numero REA: MI - 2078111 Milano (MI)
Italia

Hotwire PR
Ufficio stampa
+39 02 77291
MioDottoreIT@hotwirepr.com

Materiali Stampa